Solidali…o fratelli ?

Intervista a P. Joseph Wresinski, Annali del Sacro Cuore di Issoudun Giugno 1985

Parlare dei diritti dell’uomo e della dignità di ogni essere umano: i partiti politici e le chiese lo fanno con abbondanza. Scrivere sul rispetto dovuto a tutti gli uomini, particolarmente i più poveri: libri generosi e documentati vi si applicano. Ciononostante, tutti questi discorsi ci toccano solo se portano il marchio dell’esperienza. Noi vogliamo, a giusto titolo, giudicare le parole dalle azioni. Che cosa sarebbero le parole del Vangelo, senza la vita di Gesù data per amore?

In questo numero di giugno, vi proponiamo di guardare, con lo sguardo del cuore, coloro che, nella loro carne, vivono e soffrono la miseria, l’esclusione, il rifiuto: quelli che chiamiamo “i più poveri”, classificati, con questa etichetta, in una categoria a parte. Come se non fossero veramente dei nostri! Per incontrarli in verità, abbiamo scelto di lasciarci guidare da p. Joseph Wresinski. Egli sa che cosa vuol dire essere poveri: lo è stato! Egli ha scelto, una volta per tutte, di consacrare la sua vita a questi fratelli che le nostre società mettono da parte. “ATD Quarto Mondo”, il movimento che ha fondato nel 1957, è oggi diffuso in Europa, in Asia, in America e in Africa.

Con i volontari che lo hanno raggiunto, P. Joseph sa che c’è, nella povertà stessa, una forza insospettabile per un’autentica liberazione. La missione che ha ricevuto, non è di aiutare i poveri, né di impietosirsi per la loro sorte. Quel che conta, per lui, è far sorgere questa forza di liberazione attinta alla fonte stessa della vera dignità dell’uomo: figlio dello stesso Padre, ogni uomo è un fratello per l’altro uomo. Quali che siano la sua storia, la sua razza o la sua ricchezza…

P. Joseph ci condividerà questa convinzione fondamentale, radicata in tutta la sua vita. Comprenderemo meglio questa passione del povero che egli prova, lo possiamo in questo mese di giugno, contemplando il Cuore di Colui che ci ha dato la sua vita. Mediante la sua passione per ogni uomo, amato dal Padre… Fino alla Passione, sulla Croce, e fino a quel Cuore aperto, per la Liberazione dell’uomo!

J-P. Ripoll, msc

documents

Solidali o fratelli ?
Intervista a Padre Joseph Wresinski nella Rivista “Les annales du Sacré Coeur d’Issoudun” (Francia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *